Gruppo di condivisione eventi


Il Blog del gruppo Degustazioni creato per CONOSCERE E CONDIVIDERE SOLO EVENTI DI DEGUSTAZIONI

Richiedete l'iscrizione su: Degustazioni
http://www.facebook.com/groups/degustazioni
Su Twitter:

o su G+:

Segnalate le degustazioni di cui siete a conoscenza, se non già presenti, direttamente sul gruppo o al seguente indirizzo mail: progettoholding@gmail.com

25-10-2015 Roma - Il favoloso mondo degli Champagne Bio


Fotine di Degustazioni #champagnebio #99champagne #champagne
Posted by Davide Tanganelli on Lunedì 26 ottobre 2015

25/28-9-2014 Mogoro (OR) - Il Gourmet Errante ai Volcanic Wines

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10203619604682057.1073741985.1574294273&type=3
ALBUM FOTOGRAFICO
Per prima cosa premetto che è la prima volta che vengo in Sardegna non facendo un bagno, visto che ho visto il mare solo da lontano e per poco istanti. In effetti il viaggio era tutto abbinato al vino. Così, vino e cibo è stato. Anche bellissime persone ci sono state e in tanti bei luoghi sconosciuti sono stato. Si parte da Roma in ritardo, ma senza problemi siamo arrivati a Cagliari dove ad aspettarci c'era un pulmino che ci accompagnerà nel cuore della manifestazione per cui siamo venuti. La cena è organizzata nell'agriturismo Terrausanna dove soggiornerò per le tre notti. L'Agriturismo è di proprietà della famiglia Cuscusa, allevatori di pecore e tante altre cose. Ad accoglierci c'è Michele Cuscusa, colui che è anche presidente della Cantina Di Mogoro, organizzatrice dell'evento. La cena inizia con salumi e formaggi, quindi fettuccine, maiale-cinghiale. Il tutto è accompagnato dai vini dei tre produttori che saranno i protagonisti dei due giorni di cui vi parlerò in seguito. Il 26 nel primo giorno del convegno, dopo una buona colazione nell'agriturismo si parte per la visita della Cantina Sociale di Mògoro. Conoscevo il loro Puistéris da uve autoctone Semidano, bevuto durante la premiazione dei tre bicchieri 2014 del Gambero Rosso.

18-9-2014 Roma (RM) - Il Gourmet Errante a Taste of Roma 2014

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10202959757746296.1073741948.1574294273&type=3
ALBUM FOTOGRAFICO
I quattro giorni di Taste of Roma sono la felicità dei Gourmet. I numeri che mi vengono in mente sono 12 chef di Roma e dintorni, per 36 piatti che tutti dovrebbero assaggiare. A cominciare dai ragazzi delle scuole, ma non per iniziare a studiare da chef, bensì per iniziare a saper mangiare prodotti per cui vale la pena vivere. Oltre agli chef ci sono stand con prodotti validissimi (eccetto qualcuno) e tanti cooking show di chef presenti negli stand ed altri invece ospiti. Quest’anno l’accavallarsi di altri eventi, mi ha permesso di venire solo la prima sera. Ho potuto assaggiare poche cose, anche perché rapito da Mauro Secondi e dai suoi ravioli. L’inizio è stato perfetto, brindando con Paolo e Francesco Trimani che insieme a Carla e probabilmente Giovanni sono stati i factotum della manifestazione romana. Ho iniziato con due dei miei chef preferiti, che si sono confermati tali. Poi, sperando di poter tornare, mi sono fatto rapire da Daniel Malakunin Romano (Doc Roma) e la sua distribuzione birraia. Poi, come già detto, da Mauro Pastificio Secondi con i suoi ravioli. Il tempo è così passato velocemente. Purtroppo non sono potuto più andare i giorni successivi e la voglia di altri piatti, che mi ero segnato nel libretto della manifestazione, sono rimasti soltanto desideri. Alcuni di questi piatti mi sono stati descritti comunque in modo entusiasta. Non avevo dubbi perché questi dodici chef sono davvero bravi. Comunque il poco tempo trascorso a Taste mi ha confermato che questa manifestazione mi piace tanto. Felice anche di vedere tanta gente già di giovedì sera. Al prossimo Taste, sperando che questa volta non si accavallerà con altre manifestazioni.

6-8-2014 Serrone (FR) - Il Gourmet Errante in Ciociaria

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10203277180241660.1073741972.1574294273&type=3
ALBUM FOTOGRAFICO
Anche se in questa estate mi manca l'acqua del mare o di una piscina, mi sto godendo il mio paese, le persone che conosco ed i luoghi nei dintorni. Così oggi, dopo una bella camminata di circa otto chilometri, si parte con il Grande Gio (Giovanni Milana). Le tappe sono in Ciociaria e ad Affile, alla ricerca di prodotti per il suo ristorante. I primi li troviamo al Bar Lazio dove, tra cocktail e marzolina di Loris Benacquista, si parla di Rum e liquori ciociari. Dopo i saluti, si parte per gli Altipiani di Arcinazzo, paese di confine tra la Ciociaria e la provincia di Roma. Anche il nostro tavolo per il pranzo,alla Trattoria Silvana,  si trovava nel mezzo. Qui abbiamo trovato Giovanna Crecco, sommelier e proprietaria di questo locale storico che, secondo alcuni scritti, sembra esistesse già dalla fine del settecento. Sarà per questo che i piatti parlano di antico, di tipico, di sapori di una volta. Come al solito non ci facciamo mancare nulla fino all'arrivo di Mario, produttore di lamponi, more, zafferano e chissà quante altre cose ancora. La prima tappa è da Benedetto, suo amico e produttore di ceci, cicerchie, fagioli di non so quanti tipi ne ha nominati. Si mangiano pomodori, ceci, cicerchie e prugne in campi coltivati con passione da due persone che hanno la voglia di stare in pace in mezzo alla natura e nel silenzio, ma che hanno anche il piacere di condividere tutto questo con persone che hanno la loro stessa passione. Che poi è la stessa che Giovanni Milana mette nel suo ristorante" Sora Maria e Arcangelo" a Olevano. La giornata finisce davanti a un piccolo pezzo di terra coltivato a zafferano. I semi che sono sottoterra aspettano di nascere, così come nasce un nuovo giorno da vivere con le persone giuste. Bella giornata piena di momenti belli in luoghi che mi hanno ricordato tante cose della mia vita.

25/27-7-2014 Civitella d'Agliano (VT) - Il Gourmet Errante nelle Terre del Grechetto

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10203196920515217.1073741967.1574294273&type=3
ALBUM FOTOGRAFICO
Sapere di partecipare per il secondo anno a "Terre del Grechetto" mi faceva già pregustare una tre giorni fatta di belle persone, di luoghi in cui si sta in tranquillità e con grande piacere. L'inizio di questa esperienza è stato con la presentazione della manifestazione e con una spiegazione scientifica e materiale di questo vino. A di là di ciò che si possa dire o raccontare, ciò che per me conta è il risultato nel bicchiere. Cominciamo poi con un degustazione lungo il paese di vari grechetti prodotti. Subito mi accorgo che la conferma della qualità c'è, vini con sempre meno difetti e qualche sorpresa sulle annate nuove e su quelli prodotti per la prima volta. Il primo seminario ne è un'ulteriore conferma: i miei punteggi raggiungono una media di 82,53 su dodici vini, ma va considerato che due vini l'hanno abbassata di molto. Va comunque bene così, con il migliore che valuto con 86+.

15-7-2014 Lanuvio (RM) - Il Gourmet Errante assiste all'incontro biologico di due cantine del Lazio

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10203136832013042.1073741964.1574294273&type=3
ALBUM FOTOGRAFICO
Stare in mezzo alla gente mi piace tanto, stare con le persone a cui sono affezionato è bellissimo, ma se le persone che conosci si uniscono per uno scopo invitandoti a partecipare, il piacere è grandissimo. Il giorno stabilito era per l'imbottigliamento dei due nuovi vini di "CantinAmena", un bianco ed un rosso, vini che andranno ad occupare la prima fascia di prezzo dell'azienda. Imbottigliata anche la nuova annata del "Patientia", la cui attesa era forte vista la qualità della prima annata. Tutto si è svolto nelle cantine affittate presso "La Luna del Casale". Bello è stato iniziare la giornata, accompagnato da un caro amico di Olevano Romano, al quale mi ha fatto piacere far visitare la bella cantina appunto de "La Luna del Casale". All'arrivo sono già tutti all'opera in un connubio perfetto. Fila tutto liscio anche all'arrivo dei signori Mingotti, proprietari della "CantinAmena".  Insieme a loro si assaggiano i vini, compresa l'annata 2013 del "Patientia" che promettono davvero bene. Tra vari assaggi dei vini vecchi e nuovi si arriva alla conclusione della giornata, anche con la bella notizia che l'amico Carletti torna a prendermi. Si conclude così la giornata alla grande. Dopo aver salutato tutti si parte per una bellissima serata al mio paesello.